Misuratore glicemia: recensioni, prezzi e migliori prodotti

misuratore glicemiaPer una misurazione rapida ed efficace dei valori della glicemia anche quando si è in casa, è necessario avere un misuratore glicemia. Questi apparecchi permettono il controllo quotidiano dei propri valori in modo semplice e veloce. La misurazione avviene per mezzo di una puntura che si esegue solitamente sul dito (anche se i modelli più innovativi non hanno bisogno né di punture né di strisce). Questa puntura provoca l’uscita di una goccia di sangue che verrà depositata su un’apposita striscetta. Tale striscia verrà inserita nel glucometro che analizzerà i valori del tuo sangue e darà i risultati sull’apposito display.

Grazie a questo strumento ogni diabetico riesce ad essere più consapevole sull’andamento della propria glicemia ed a regolare così il proprio stile di vita. Di certo avere un misuratore glicemia permette di essere più tranquilli, visto che si può tenere costantemente sotto controllo il diabete.
Ci sono diversi aspetti da valutare nella scelta di un misuratore di glicemia (anche detto glucometro) e di tutti questi aspetti e non solo, parleremo più avanti. Potrai pure scoprire i migliori glucometri in commercio.

Miglior misuratore glicemia

Sai già tutto su questo argomento?
Vuoi conoscere quali sono i migliori glucometri?
Abbiamo selezionato per te proprio i migliori modelli. Li abbiamo scelti basandoci su un unico fondamentale parametro: il miglior rapporto qualità prezzo. In modo da garantirti un glucometro che sia di qualità ma che allo stesso tempo sia venduto ad un prezzo davvero vantaggioso.

Eccoti i migliori glucometri in circolazione:
Ultimo aggiornamento: 19 Settembre 2021 17:07

Quali sono i parametri da prendere in considerazione?

Sei indeciso su quale possa essere il glucometro più adatto per te?
In questo paragrafo potrai scoprire i parametri da prendere in considerazione prima di effettuare l’acquisto del misuratore glicemia più adatto alle tue esigenze. Quindi, senza perdere ulteriore tempo, andiamo a scoprire insieme questi parametri.

Facilità di utilizzo!

Innanzitutto il primo parametro da valutare è la facilità di utilizzo. Il misuratore di glicemia è di certo uno strumento davvero importante. Di conseguenza è essenziale che il suo utilizzo sia piuttosto semplice.
L’utilizzo semplice può essere dettato da un display descrittivo dove le varie scritte ti aiutano passo passo nella misurazione. I dati devono essere ben visibili (soprattutto se ad utilizzarlo è una persona anziana). I comandi devono essere intuitivi e, ovviamente, la lingua deve essere in italiano.

Funzione memoria e pro-memoria!

Funzione memoria e pro-memoria sono due caratteristiche totalmente diverse tra loro.  La prima è essenziale per poter memorizzare tutti i dati, la seconda ti permette di non dimenticare mai quando è il momento di effettuare una misurazione.
Il numero di memorizzazioni possibili varia in base al modello scelto, così come il numero di promemoria impostabili. Se esegui molti test, ti consigliamo di optare per quei modelli che permettono una notevole quantità di misurazioni (anche 2000).

Rapidità!

Eseguire le misurazioni è di certo ”fastidioso” ma è pur sempre un’operazione da eseguire in modo costante. In commercio ci sono dei modelli di misuratori di glicemia che non ti faranno perdere chissà quanto tempo per avere il risultato del tuo test. Quindi, se vuoi che il test venga eseguito nel minor tempo possibile, devi valutare anche la velocità del misuratore glicemia nel mostrare i dati. I glucometri più veloci permettono di ottenere i valori in soli 5 secondi.

Misuratori di glicemia: connettività

Cosa intendiamo con connettività?
La possibilità di poter trasferire i dati presenti sul tuo glucometro direttamente sul tuo personal computer o sul tuo smarphone. Tutto ciò è possibile grazie all’apposito cavo usb o alla tecnologia Bluetooth. Ci sono anche i modelli che, simili ad una chiavetta usb, si collegano direttamente al tuo computer. Questo ti permette quindi di scaricare tutti i dati sul tuo dispositivo in modo da farli vedere al tuo medico curante. Tra l’altro questi report possono essere stampati in pdf e possono essere rappresentati sotto forma di tabelle e grafici. Potrai anche impostarli in base a valori giornalieri e settimanali. Ecco alcuni modelli di glucometro con queste caratteristiche:

Codifica automatica

I misuratori di glicemia che adoperano l’utilizzo delle striscette vanno codificati ogni qualvolta si inizia una nuova confezione di strisce. Questa calibrazione è necessaria per far sì che il codice visualizzato sulla confezione delle striscette sia lo stesso riportato sul display del tuo glucometro.
Per compiere questa operazione basta prendere la striscia codice, che si trova all’interno di ogni nuovo pacchetto, e inserirla quando il misuratore di glicemia è spento. Bisogna poi aspettare affinché compaia il codice sul display. Dopo aver verificato che il codice sia uguale a quello riportato sul flacone, si può togliere la striscetta. Dopo aver ricevuto conferma da parte del misuratore glicemia, potrai iniziare il tuo test.
Vuoi evitare questa codifica?
Opta per i modelli che non hanno bisogno di alcuna codifica manuale. Tutto ciò è possibile grazie alla tecnologia di codifica automatica.

Ul sangue necessari ad ogni test

Potrai basare la tua scelta anche sugli ul di sangue che ogni misuratore glicemia ha bisogno per effettuare il test. In linea generale bastano solo 0,6 ul. Bisogna però specificare che ci sono anche dei glucometri che necessitano di una quantità minore, anche solo 0,3 ul. Quindi, se preferisci che ad ogni test venga “preso” meno sangue, opta per i modelli che necessitano solo di 0,3 ul.

Glucometro: le migliori marche

Quanto è importante la marca nella scelta di un misuratore glicemia?
Il brand è molto importante perché ti assicura un misuratore glicemia di qualità. Con qualità intendiamo un glucometro che sia semplice e veloce da utilizzare e che offra delle funzioni davvero innovative. Caratteristiche che potrai avere grazie ai glucometri delle migliori marche. Non acquistare misuratori di glicemia solo perché costano poco senza badare al marchio. Se no potresti andare incontro a degli acquisti davvero scadenti.
Quindi, per evitare di acquistare glucometri non all’altezza delle tue esigenze, abbiamo selezionato le migliori marche del settore. Potrai scoprire le caratteristiche e i migliori modelli del brand a cui sei interessato, semplicemente cliccandoci sopra.

Glucometro con penna pungidito e strisce

Il classico modello di misuratore glicemia è dotato di un pungidito. La misurazione avviene tramite l’uso delle lancette e delle striscette. Adesso ne andremo a vedere il funzionamento.
Carichi la lancetta nel pungidito (in base al modello potrai avere un apposito caricatore con le lancette già al suo interno, così non dovrai nemmeno maneggiarle). Dopodiché ti basta premere un apposito pulsante per pungere il dito. Il sangue che fuoriesce verrà depositato nell’apposita striscetta, che avrai già inserito nel misuratore di glicemia in precedenza. Bastano pochi secondi e avrai ottenuto i tuoi risultati.
Questi modelli hanno bisogno di una “manutenzione” superiore perché bisogna comprare sia le lancette che le striscette. Infatti, una lancetta va usata solo per una misurazione. Lo stesso vale per la striscetta.

Misuratore glicemia senza strisce

A differenza dei modelli descritti in precedenza, questi misuratori glicemia non hanno bisogno di striscette. Questo è un vantaggio anche economico perché non dovrai comprare le strisce.
Qual è il funzionamento di un misuratore glicemia senza strisce?
Anche in questo caso bisogna pungere il dito, ma non bisogna depositare la goccia su una striscia. Bisogna applicare delicatamente il campione sull’apposito nastro rotativo protetto da un comodo sportellino. Una volta applicata la goccia sul nastro potrai chiudere lo sportellino. Il nastro, naturalmente, non può durare per sempre e dopo un tot di misurazioni (circa 50 ma dipende pur sempre dal modello scelto) non sarà più utilizzabile e dovrà essere cambiato. Se non si raggiungono le misurazioni, va comunque cambiato una volta superata la data di scadenza. I modello di glucometro senza strisce più venduto è l’Accu Chek Mobile.

Misuratore glicemia laser

Stanco di dover pungere il dito per misurare la glicemia?
Con il misuratore glicemia laser (chiamato glycolaser)  non dovrai più eseguire alcun tipo di puntura. Potrai misurare i tuoi valori grazie all’apposito laser.
Qual è il funzionamento di un misuratore glicemia laser?
Il funzionamento è davvero semplice. Ti basta poggiare il dito sul dispositivo (c’è un’apposita finestrella) e in pochissimi secondi vedrai comparire sul display i dati relativi alla glicemia.

L’invenzione del glycolaser si deve a degli esperti italiani, che con questa invenzione hanno di certo “alleggerito” la vita di molte persone nel mondo. Di certo un diabetico sa quanto possa essere fastidioso il dover misurare la glicemia dovendo pungere ogni volta il dito. Con il misuratore glicemia laser potrai davvero dire addio a queste punture e godere di una misurazione davvero comoda.

Perché scegliere il glycolaser e non il classico misuratore di glicemia?
Innanzitutto per la semplicità di utilizzo e per la rapidità. Ti basta solo appoggiare il dito sulla finestrella e avrai raccolto i dati che ti servono. Molti diabetici proprio per via di questa fastidiosa puntura evitano a volte di fare dei controlli costanti. Grazie al misuratore glicemia laser controllare il proprio livello di glicemia non sarà più un “problema”.

Misuratore glicemia senza puntura

Non tutti i misuratori di glicemia hanno bisogno di pungere il dito. Lo hai già visto con i modelli laser descritti in precedenza. Adesso andremo a parlare di un altro glucometro che non ha bisogno di alcun ago. Niente punture e quindi niente sangue.
Come funziona il misuratore glicemia senza ago?
Innanzitutto specifichiamo che questi modelli di misuratori di glicemia sono formati da due parti: sensori e lettore.

Il sensore va messo sul braccio. Non sarà né un ingombro né un peso perché si tratta di uno strumento davvero piccolo e leggero. Quindi, dopo aver attaccato il sensore al braccio, ti basta passare il lettore sopra il sensore ed i valori verranno visualizzati sul display. Il lettore si può passare anche sui vestiti. Il sensore funziona fino a 14 giorni e potrai farti la doccia senza alcun problema. Non c’è alcun pericolo che l’acqua possa danneggiarlo.

Misuratore glicemia: prezzi

Abbiamo visto i parametri da prendere in considerazione, i migliori modelli , le migliori marche e le diverse tipologie di misuratori di glicemia, adesso non ci resta che scoprire un ultimo parametro.
Quanto costa un misuratore glicemia?
Parliamo di un prodotto economico. Non dovrai spendere delle cifre esagerate per poterne possedere uno. In ogni caso ricorda sempre di affidarti solo ed esclusivamente ai prodotti delle migliori marche. Giusto per assicurarti un prodotto di qualità.

Vuoi risparmiare?
Ti consigliamo allora di dare un’occhiata ai migliori modelli da noi selezionati. Come ti avevamo già detto, questi glucometri hanno un ottimo rapporto qualità prezzo. Ma non è solo questo a renderli davvero un ottimo acquisto. Questi prodotti sono anche venduti ad un prezzo inferiore rispetto a quello che troveresti in farmacia, ad esempio. In più li acquisti online (basta cliccare sul prodotto preferito) in pochi e semplici click. Comodità e convenienza a portata di mouse.

Misuratore di glicemia: precauzioni prima dell’utilizzo

Innanzitutto il misuratore di glicemia non va condiviso. Deve essere esclusivamente per uso personale. In base al modello scelto potrai usufruire delle lancette e delle striscette. Sia i primi che i secondi vanno utilizzati solo una volta. Non puoi utilizzare la stessa lancetta per più misurazioni in un giorno. Lo stesso vale per la striscetta.

Prima di utilizzare il glucometro bisogna lavare e asciugare le mani. Nel caso si scelga il modello con striscette bisogna utilizzarle prima della loro scadenza. Se sono scadute non vanno utilizzate. Le strisce vanno comunque conservate in luoghi lontani da fonti di calore. Non possono nemmeno essere conservate in ambienti eccessivamente umidi.

I modelli di misuratori di glicemia senza striscette e dotati di un nastro rotativo vanno sostituiti una volta raggiunto il limite massimo di utilizzi. Anche in questo caso non bisogna utilizzare il nastro dopo la data di scadenza. Quindi, procedere in entrambi i casi con la sostituzione del nastro.