Pungidito: da quelli base a quelli integrati al glucometro

pungiditoPer misurare la glicemia è necessario disporre di una piccola quantità di sangue. A tal proposito in commercio è possibile trovare i così detti pungidito. Questi piccoli dispositivi possono essere di diverso tipo. Quello che faremo in questo articolo sarà appunto mostrarti le diverse tipologie.

Eccoti le migliori offerte dedicate ai pungidito. Cliccaci sopra per verificare che siano ancora attive:
Ultimo aggiornamento: 18 Settembre 2021 19:46

Pungidito glicemia: le lancette

Il più classico dei metodi è avvalersi di un normale pungidito. Questo è un oggetto molto semplice, costituito da un piccolo ago racchiuso in un piccolo cilindro di plastica sterile. Nonostante l’ago sia molto piccolo, risulta comunque spiacevole pungersi. Con i semplici pungidito è il fruitore a dover gestire l’ago e la profondità. Spesso si rischia di pungersi accidentalmente o di dover fare più tentativi per ottenere la giusta quantità di sangue. Molto spesso è proprio questo particolare che fa spesso rinunciare al monitoraggio della glicemia.

Penna glicemia: il pungidito più comodo

Le aziende che si occupano del monitoraggio del diabete hanno quindi creato dei dispositivi che rendessero più agevole e meno dolorosa la puntura sul dito. Stiamo parlando delle penne pungidito. Si chiamano penne proprio perché la forma ricorda quella di una penna. Il loro utilizzo è molto semplice e se alcuno possono accogliere una sola lancetta per volta, altri ti danno la possibilità di utilizzare i caricatori con fino a 6 lancette. La comodità sta proprio nell’automatizzazione della puntura, grazie alla possibilità di regolare sia la profondità della puntura, sia alla facilità con cui praticarla, grazie ad un semplice click.
Qui di seguito ti mostreremo i migliori pungidito in commercio.

Accu Chek Fastclix

La Accu Chek Fastclix è uno dei migliori dispositivi pungidito. Ti offre la comodità di non dover smaltire le lancette al singolo utilizzo. Questo è possibile grazie al cilindro caricatore che contiene 6 lancette. Ogni qual volta dovrai fare il test, ti basterà muovere avanti e indietro l’apposita levetta. In questo modo la nuova lancetta sarà subito pronta all’uso. Una volta adoperate le 6 lancette potrai rimuovere e smaltire il caricatore.
Le profondità di puntura sono ben 11, così da potersi adattare ad ogni tipo di cute.

Accu Chek Softclix

Parliamo sempre di un prodotto Accu Chek. In questo caso si tratta di un modello base, soprattutto se paragonato a quello succitato. La differenza principale tra il Fastclix e il Softclix è che se ne primo caso il caricatore contiene fino a 6 lancette, in questo caso ne ospita una. Questo vuol dire che per ogni test effettuato, si dovrà provvedere alla rimozione e allo smaltimento della lancetta. Per il resto anche qui troviamo le 11 profondità di puntura e il Clixmotion, un particolare movimento della lancetta che rende la puntura meno dolorosa. Per l’Accu Chek Softclix verifica qui la disponibilità e il prezzo.

I pungidito integrati nel glucometro

Per quelli che sono sempre in movimento e vogliono portarsi il meno possibile in borsa, vi sono dei dispositivi, molto compatti, che integrano nella loro struttura anche il pungidito. Un esempio è l’Accu Chek Mobile, che oltre ad integrare il pungidito, non necessita neanche delle striscette. Altri modelli li troviamo tra i glucometri della Bayer. Un altro ottimo modello è il Beurer gl50, che invece ha un connettore USB, che rende facile la lettura dei dati raccolti, attraverso il PC.

In conclusione

Come hai visto sono tanti i dispositivi che cercano di facilitare gli esami per tenere sotto controllo la glicemia. Se oltre al pungidito sei interessato a vedere le caratteristiche dei migliori glucometri, leggi la nostra guida. Per quanto riguarda i pungidito trattati in questa pagina, ti basterà cliccare i link che ti abbiamo fornito per ogni modello.